HomeCronacaPachino: mancano i medici e l’Rsa è nuovamente inattiva

Pachino: mancano i medici e l’Rsa è nuovamente inattiva

Solo due mesi fa al momento dell’inaugurazione, in cui parteciperò l’assessore alla Sanità Ruggero Razza, il direttore generale dell’Asp Salvatore Lucio Ficarra affermò che quella di Pachino sarebbe stata “la più grande RSA pubblica della provincia”. Adesso è già inattiva.

Dopo ben 17 anni colmi di polemiche e inaugurazioni annunciate e mai portate a termine, finalmente lo scorso venerdì 9 luglio venne inaugurata la Residenza sanitaria assistenziale a Pachino. Purtroppo però a distanza di soli 2 mesi, per mancanza di medici, è rimasta inattiva. Il minimo di medici da garantire per poter restare aperta è di due, ma al momento è solo uno, motivo per cui necessariamente non può restare aperta. Quest’ultima era finalizzata all’assistenza di anziani disabili e non autosufficienti, munita di 45 posti letto di cui 10 riservati a coloro che sono malati di Alzheimer. Per evitare la chiusura vi era stato un tentativo di trasformarla in Rsa-Covid, ma troppe erano le modifiche da effettuare, pertanto anche questa opzione è stata cestinata.

Si sta ricercando un altro medico per poter garantire la riapertura.

TAG DEL POST:
SEGUICI SU:
Pachino: sorteggio s
Pachino: l'Istituto

camnewsinfo@gmail.com

Valuta quest'articolo:
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO