HomeCronacaPachino: rinegoziata l’anticipazione con la cassa depositi e prestiti, più di un milione di euro di risparmio per il Comune

Pachino: rinegoziata l’anticipazione con la cassa depositi e prestiti, più di un milione di euro di risparmio per il Comune

Prosegue il lavoro per cercare di risanare il bilancio del Comune di Pachino,
che, con deliberazione della Commissione Straordinaria n. 8 del 22/08/2019,
ha dichiarato il dissesto finanziario.
E’ stata avviata così una interlocuzione con la Cassa Depositi e Prestiti,
cogliendo l’opportunità offerta dalle misure previste dalla Legge di Bilancio
2022, per arrivare ad una rinegoziazione più vantaggiosa dell’anticipazione di
liquidità richiesta nell’anno 2013.
Si è così pervenuti alla vantaggiosa rimodulazione del piano di
ammortamento di questa anticipazione, con una contestuale riduzione del
tasso di interesse da quello originario del 3,44% a quello fissato dalla nuova
disposizione legislativa dell’1,673%.
“Questa Amministrazione si è attivata – dichiarano la sindaca Carmela
Petralito e l’assessore al bilancio Ninni Nicastro – presentando, tramite i suoi
Uffici Finanziari, la relativa domanda di adesione entro i termini e
provvedendo a trasmettere la documentazione contrattuale richiesta, in grado
di sostenere le ragioni del Comune di Pachino.
In virtù di questa operazione, oltre a consentire la rimodulazione del piano di
ammortamento fino al 31 maggio 2051, il Comune di Pachino potrà contare
su un risparmio di € 1.022.049,54.
Siamo consapevoli che tanto lavoro resta ancora da fare – sottolineano
Petralito e Nicastro – ma ci impegniamo per poter rimettere in sesto, nel
tempo, il bilancio del Comune di Pachino”.

SEGUICI SU:
DENUNCIATO UN UOMO C
Pachino: la morte di

camnewsinfo@gmail.com

Valuta quest'articolo:
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO