_
pubbl
Studio Tossani Patrizia nastasi chiccolandia opticale rigeneral_world Idrosanitari Misseri Hotel Celeste Onoranze Funebri Giorgio Di Gabriele tiche

Torna alla lista delle news


Pubblicità


MAP: Pachino è ripiombato nel buio del trasformismo.

Comunicato a firma del coordinato Giordano Di Raimondo del Movimento Autonomo Pachinese.

Pubblicato il 16/07/2017

MAP: Pachino è ripiombato nel buio del trasformismo.

«Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma». Anche la politica va avanti così. E la metamorfosi, il trasformismo DI Bruno incarna perfettamente il postulato di Lavoisier. Anzi, per certi versi va anche oltre, aggiungendo al principio la teoria che tutto può tornare come prima, come se nulla fosse mai accaduto. Del resto a Pachino l’elettorato non ha mai presentato il conto ai propri amministratori, non ha mai preteso spiegazioni anche protestano furiosamente ,e così “inizia un altro giro di valzer a Palazzo”. Certo, ci sarà la solita, classica, puntuale, stucchevole pioggia di smentite, a loro volta smentite dai fatti, ma è vero che in consiglio comunale, il sindaco e alcuni consiglieri entreranno d'ora in avanti con il capo chino come da qualche tempo. Sarà la scena madre di un copione che va avanti da quando il sindaco alla stregua di Caligola che nominò il suo Cavallo senatore , ha deciso di gestire la politica cittadina come una mano di briscola dove ,in base alle carte , si cerca il "compagno". Corsi e ricorsi storici della politica. Adesso alcuni partiti e liste di opposizione sono ufficialmente diventati maggioranza, ma anche no, senza se e senza ma e senza un perché che non fosse interessi personali. Siamo però convinti che questa è la politica che i Pachinesi vogliono? Noi pensiamo di no. A Pachino si deve cambiare registro, i cittadini devono pretendere di essere governati da gente capace, fare mente locale, capire ed eventualmente scegliere tra i politici più preparati, se ve ne sono, e per il resto affidarsi a personaggi veramente nuovi scelti all’interno della nostra società . Pachino è ripiombato nel buio del trasformismo e la responsabilità più grande pesa proprio sulle spalle del primo cittadino, che non si è dimostrato tale a causa del cinismo e dell’accanimento politico: Bruno ha tradito i Pachinesi e ancora anche gli elettori di sinistra. Una bruttissima pagina non solo per la politica , di cui la componente più melmosa ne è responsabile, ma soprattutto per la città, da mesi ormai schiava di maltrattamenti e degrado politico. Per noi la dignità politica ed il rispetto verso i cittadini sono valori inalienabili, pertanto è dovere morale denunciare ed opporsi; voglio ricordare che il Movimento Autonomo Pachinese ha sempre espresso forti criticità​ verso chi pur di rimanere con il culo attaccato alla sedia di palazzo di città, piuttosto che dimettersi, ricomincia l’ennesimo giro di valzer con pezzi acquisiti "per caso" già relegati dai cittadini alla opposizione. Ci auguriamo per il futuro di non dover piu' concludere discorso con la nota frase : al peggio non c'è mai fine. Nel frattempo contiamo l'inesorabile scorrere del tempo , in giorni rimasti alla fine del mandato.


Torna alla lista delle news


Pubblicità