_
pubbl
nastasi Noemi Agnello Noemi Agnello Noemi Agnello Idrosanitari Misseri tiche pit stop chiccolandia Hotel Celeste sicily calamaro opticale Studio Tossani Patrizia rigeneral_world Onoranze Funebri Giorgio Di Gabriele

Torna alla lista delle news


Pubblicità


La spazzatura rimane sui marciapiedi di Pachino: ecco perchè.

Decine le segnalazioni da parte dei cittadini: un comunicato del Sindaco fa chiarezza sulla situazione.

Pubblicato il 25/09/2017

La spazzatura rimane sui marciapiedi di Pachino: ecco perchè.

Ci stanno arrivando varie segnalazioni ove si indica il mancato ritiro dei sacchetti della spazzatura. Oggi, lunedì, plastica e umido sono rimasti sui marciapiedi... perché? Il comunicato che segue pubblicato dal Sindaco di Pachino mette in chiaro la situazione: "A causa del furto di cavi elettrici lungo la linea esterna, oggi l'impresa Dusty non ha potuto operare regolarmente il servizio di raccolta dei rifiuti. L'improvvisa interruzione di energia elettrica ha comportato infatti la non attivazione dei compattatori con funzionamento ecologico. Pertanto i veicoli satelliti con vasca, dopo i primi viaggi di raccolta, sono rimasti colmi senza possibilità di svuotamento. Il personale è stato immediatamente dirottato ed ha effettuato servizi di spazzamento e diserbo. Si comunica che si stanno cercando soluzioni alternative alla rete elettrica ufficiale, per cui già da domani il servizio di raccolta sarà regolarmente effettuato dall'impresa. Ci scusiamo con la cittadinanza per l'inconveniente." Intanto, per restare in tema, sono state 7 le imprese che hanno presentato istanza per partecipare al nuovo bando di gara per l’aggiudicazione del servizio di gestione dei rifiuti urbani di Pachino. Si tratta della Rti formata da Dhi di Pastorano e New System Service di Marsala, la Mecogest di Gela, la Ciclat trasporti di Ravenna, la Busso di Giarratana, l’Ati composta da Loveral di Patti e Teknoservice di Piossasco, la Dusty di Catania e un’altra Ati formata da Senesi di Porto Sant’Elpidio e Eco Burgus di Borgetto. l nuovo servizio prevede lo spazzamento, la raccolta e trasporto lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, differenziati e indifferenziati, compresi quelli assimilati, ed altri servizi d’igiene pubblica. Avrà una durata di 7 anni e un costo di quasi 20 milioni di euro.


Torna alla lista delle news


Pubblicità