_
PachinoCamNews
pachino

Torna alla lista delle news


Pubblicità


Con il fucile a canne mozze tra Pachino e Portopalo: è caccia all'uomo.

Indagini dei Carabinieri di Portopalo e del Commissariato di Pachino.

Pubblicato il 02/02/2019

Con il fucile a canne mozze tra Pachino e Portopalo: è caccia all'uomo.

Un venerdì sera ad alta tensione tra Pachino e Portopalo dove si sono verificati 3 episodi di delinquenza, tutti collegati tra loro dalla modalità e "attrezzatura" utilizzata. L'arnese un fucile a canne mozze, lo stesso che poi viene puntato contro i malcapitati allo scopo di estorcere del denaro. Il primo episodio si sarebbe verificato in una rivendita tabacchi a Portopalo di C.P., dove l'individuo con volto travisato avrebbe intimato i commercianti sconvolti a farsi consegnare l'incasso della giornata. Poi, alle ore 18:00 circa, stessa modalità di richiesta di denaro ma altro luogo. Ci troviamo a Pachino in via G. Pascoli presso la stazione di rifornimento Lukoil. Pare che lo stesso tizio da Portopalo abbia emigrato a Pachino, sempre accompagnato dal suo inseparabile fucile: totale del bottino in questa occasione, 1.100 euro consegnati dal tramortito gestore al malvivente. La serata tuttavia non terminata, arriva mezzanotte e un altro caso si verifica in via Lincoln. Nei pressi di un bancomat un cittadino impegnato nel concludere le proprie operazioni bancarie, quando un fucile a canne mozze spunta dinnanzi allo schermo digitale: l'arma tenuta dalle braccia di un soggetto sempre con il volto coperto e il messaggio è facilmente comprensibile. Si chiedono soldi, ma questa volta il cittadino reagisce e mette in fuga il delinquente. Il caso di Portopalo è sott'occhio dai Carabinieri del Comune marittimo, mentre per Pachino le indagini sono svolte dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di via Tafuri. Si stanno raccogliendo tutte le immagini delle telecamere di sorveglianza che avrebbero registrato alcuni momenti delle 3 vicende, oltre ovviamente le dichiarazioni dei testimoni protagonisti di questi eventi delinquenziali.


Torna alla lista delle news


Pubblicità