_
PachinoCamNews
Studio Tossani Patrizia rigeneral_world
baywatch dinatale
marchisa martorino_gomme
giliberto_auto cutrona
humanitas alsolitoposto
pizza_express lerbadelvicino
gozzo raggio_verde
Hotel Celeste opticale
SORTINO_DOTTORE

Torna alla lista delle news


Pubblicità


Sentenze pilotate al CGA: arrestato l'On. Gennuso e alcuni ex magistrati.

Grazie alle testimonianze di Amara e Calafiore che si è arrivati agli arresti di oggi.

Pubblicato il 07/02/2019

Sentenze pilotate al CGA: arrestato l'On. Gennuso e alcuni ex magistrati.

Scritto da Edoardo Izzo, fonte LASTAMPA.IT - Arresti e perquisizioni al Consiglio di Stato. L’inchiesta della procura di Roma su un giro di tangenti a Palazzo Spada e al Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione Sicilia fa un nuovo e importante passo in avanti. Questa mattina militari della Guardia di Finanza, coordinati dall’aggiunto Paolo Ielo e dal pm Stefano Rocco Fava, hanno tratto in arresto alcuni ex magistrati. L’accusa nei confronti degli indagati è quella di corruzione in atti giudiziari. Tra le persone arrestate e finite ai domiciliari ci sono anche l’ex giudice del Consiglio di Stato, Nicola Russo finito al centro di altre inchieste giudiziarie, l’ex giudice amministrativo siciliano, Raffaele Maria De Lipsis e il deputato siciliano, Peppe Gennuso (al momento irreperibile). I soldi totali erogati per le sentenze sono oltre 150 mila. Perquisito il noto avvocato Vinti e Orazio Russo, padre del giudice Nicola arrestato questa mattina. L’indagine è quella nata dopo l’arresto dell’avvocato siciliano, Piero Amara, finito in manette un anno fa con le accuse di associazione a delinquere per la commissione di reati quali il falso e la corruzione in atti giudiziari. Il suo nome in realtà negli anni ha fatto capolino più volte e nelle inchieste di diverse procure: da Milano a Roma fino a Messina. Insieme a lui era stato arrestato anche il suo socio, Giuseppe Calafiore. E nei mesi scorsi diversi ex magistrati della giustizia amministrativa sono finiti travolti dall’inchiesta. Uno di questi era l’ex giudice del Consiglio di Stato, Riccardo Virgilio accusato di aver pilotato sentenze. Ed è proprio grazie alle testimonianze di Amara e Calafiore che si è arrivati agli arresti di oggi.


Torna alla lista delle news


Pubblicità