Marzamemi, emergenza sbarchi: 57 egiziani trovati ieri sera presso il Porto, arrestati due scafisti

1510

Anche ieri sera le coste siracusane sono state interessate da un ulteriore sbarco
autonomo.
Gli agenti del Commissariato di P.S. di Pachino hanno trovato, nei pressi del Porto di
Marzamemi, 57 cittadini egiziani, di sesso maschile, appena giunti sul suolo siciliano.

Inoltre, sempre nella serata di ieri, agenti della Squadra Mobile hanno proceduto al
fermo di due cittadini egiziani accusati del reato di favoreggiamento
dell’immigrazione clandestina, in relazione allo sbarco di 69 migranti di nazionalità
irachena ed iraniana, giunti a bordo di un veliero, battente bandiera tedesca,
denominata “Lena”. L’imbarcazione in questione, partita da una località costiera
nelle vicinanze della città turca di Marmaris, è stata intercettata dalle unità navali
della Capitaneria di Porto, a circa 36 miglia dalle coste siciliane, nella mattinata del
14 settembre scorso.
I migranti sono poi sbarcati presso il Porto Commerciale di Augusta.
Le attività investigative hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a
carico dei due cittadini egiziani, rispettivamente di 48 e di 51 anni.
Le dichiarazioni dei migranti, circa la dinamica della traversata e la conduzione
dell’imbarcazione, opportunamente riscontrate anche con la presenza di foto e video
all’interno dei cellulari di alcuni di loro, hanno consentito di procedere al fermo di
indiziato di delitto a carico dei due egiziani che, al termine delle incombenze di rito,
sono stati condotti in carcere, in attesa dell’udienza di convalida.