Commercianti di Marzamemi: “trattati come delinquenti dalla Sindaca”, ma lei dipinge l’ incontro come un Successo

1081

Marzamemi – Dopo giorni di proteste e richieste di incontro inviate sin da gennaio, i commercianti del Centro Commerciale Naturale (CCN) hanno finalmente ottenuto un incontro con la sindaca Carmela Petralito,

la quale ha rilasciato un comunicato stampa in cui sembra dipingere un esito positivo dell’incontro e un clima di armonia tra le parti coinvolte. I commercianti reagiscono con fermezza, sostenendo che la verità è ben diversa da quanto riportato dal comunicato e che la sindaca sta cercando di prendere in giro l’opinione pubblica.

Tuttavia, la riunione non è stata affatto pacifica, come denunciano gli esponenti del CCN.

I commercianti sostengono di essere stati ricevuti con atteggiamento pregiudiziale e accusatori, senza alcuna reale intenzione di affrontare e risolvere le problematiche da loro sollevate riguardanti la gestione del centro storico, la disposizione di artigiani e ambulanti, la grave carenza idrica e il funzionamento discontinuo della guardia medica estiva.

Uno dei presunti esperti presenti all’incontro, senza essere identificato né come assessore né come funzionario responsabile del settore, avrebbe violato la privacy di alcuni commercianti, sollevando questioni personali e riguardanti le singole imprese. Le accuse di persecuzione emergono dalla presenza di fotografie e mappe utilizzate durante la riunione.

I commercianti si sono sentiti ingiustamente accusati di essere responsabili dei malfunzionamenti del borgo, senza essere ascoltati nelle loro legittime richieste di dialogo e collaborazione per garantire i servizi a Marzamemi.

La situazione è diventata così tesa e controversa che Giada Farè, presidente della Consulta Marzamemi, ha annunciato le proprie dimissioni dall’incarico.