lunedì, Giugno 17, 2024
HomeCronacaPortopalo, parla il padre del bambino accoltellato: "mio figlio è vivo per...

Portopalo, parla il padre del bambino accoltellato: “mio figlio è vivo per miracolo, adesso ha paura e bisogna tutelarlo”

E’ successo pochi giorni fa a Portopalo, nella zona di Scalo Mandrie, una tragica vicenda ha scosso la comunità locale. Un bambino di undici anni è accoltellato da un suo coetaneo di dodici anni. La drammatica situazione è emersa durante un’intervista del padre del giovane ferito alle telecamere di Tgr Sicilia, nel corso della quale ha condiviso dettagli scioccanti di quanto accaduto.

Il padre ha descritto l’agghiacciante episodio dicendo: “Mio figlio è stato attratto con l’inganno, gli ha detto vieni con me ti faccio vedere una cosa segreta e non portare nessun’altro. Quando sono arrivati nel luogo in cui lui aveva premeditato tutto, lo ha spinto, lo ha fatto cadere con la faccia a terra, è salito a cavalcioni su di lui e gli ha dato 25 coltellate alla nuca e altre quindici in tutte le parti del corpo. Il medico ci ha detto che non è stata colpita la carotide per soli 3 millimetri”.

Inoltre, il padre dell’undicenne ha espresso gravi preoccupazioni per il futuro di suo figlio ai microfoni della Tgr Sicilia: “adesso ha paura perché sa che lo incontrerà nuovamente in giro e a scuola. Ora è necessario tutelare mio figlio, che è vivo per miracolo. Bisogna pensare all’espulsione dalla scuola dell’aggressore ed è necessario l’intervento degli assistenti sociali, perché la colpa non è del 12 enne, ma bisogna valutare l’ambiente in cui è cresciuto. Non era la prima volta che portava con se un coltello”.

Infatti, i due ragazzi coinvolti frequentavano la stessa scuola, e la dirigente scolastica ha convocato una riunione d’emergenza con insegnanti e psicologi per affrontare questa situazione.

Le forze dell’ordine, rappresentate dai Carabinieri, intanto stanno conducendo un’indagine approfondita sulla vicenda, cercando di comprendere le circostanze che hanno portato a un tale atto di violenza.

Nel frattempo, il bambino ferito rimane ricoverato in ospedale con una prognosi riservata.

La comunità locale è profondamente scossa da questo tragico episodio. La priorità resta quella di garantire la sicurezza e il benessere del bambino ferito e di prendere misure adeguate per prevenire simili eventi in futuro, al fine di proteggere tutti i giovani coinvolti nel caso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Advertisingspot_img

Popular posts

My favorites

I'm social

0FansLike
0FollowersFollow
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe