Peschereccio affonda a largo di Portopalo: tragedia sfiorata per due marinai

1751

Una brutta disavventura è accaduta ieri davanti all’Isola delle Correnti, a Portopalo di Capo Passero. Due pescatori erano in acqua da un bel po’ quando, intorno alle 13, il loro peschereccio è affondato improvvisamente senza che riuscissero a chiedere aiuto.

Fortunatamente i due pescatori sono stati salvati grazie alla prontezza di un equipaggio della nave “Calipso South” di Arpa Sicilia. I marinai si trovavano in mare da due ore: non avevano avuto il tempo di lanciare un allarme o di richiedere aiuto.

La “Calipso South” si trovava in zona in quel momento e ha avvistato i due naufraghi, che erano in condizioni di ipotermia. L’equipaggio della nave ha dato loro immediata assistenza, prestando le cure necessarie per alleviare le conseguenze della prolungata esposizione all’acqua fredda.

Intanto, la Guardia Costiera è stata informata dell’incidente e ha inviato la motovedetta CP 325 per recuperare i naufraghi. Una volta a bordo, i pescatori sono stati portati in salvo a Pozzallo, dove sono stati accolti da due autoambulanze pronte ad assistere in caso di necessità.

Fortunatamente, i marinai sono risultati in buone condizioni di salute e sono scesi dalla motovedetta della Guardia Costiera con le proprie gambe. L’incidente è stato registrato e verranno condotte ulteriori indagini per accertare le cause dell’affondamento del peschereccio.

Il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, ha espresso la sua gratitudine ed elogiato l’equipaggio della “Calipso South” per aver salvato le vite dei due naufraghi in modo così tempestivo e competente. La loro prontezza e professionalità hanno evitato una tragedia in mare e dimostrato l’importanza del lavoro di monitoraggio ambientale svolto da Arpa Sicilia.